È il cocktail più rappresentativo del sud degli Stati Uniti d’America, il Mint Julep.

Famoso per essere rinfrescante nella calura estiva grazie alla menta, che si mescola con gli aromi del distillato con cui viene tradizionalmente preparato, il Bourbon Whiskey. Nella tradizione statunitense è considerato uno dei simboli del Kentucky (e della Virginia).

Etimologia e cenni storici

Il termine Julep deriva dalla francesizzazione di un termine arabo che indica una miscela dolce e profumata con erbe, fiori o spezie. Nel mondo dei cocktail il Julep diviene una bevanda rinfrescante, composta da zucchero, erbe aromatiche, prodotti alcolici e ghiaccio.

Questo cocktail a base di menta non ha una paternità certa, ma era sicuramente già molto diffuso nella prima metà del 1800, sempre presente nei molti libri precursori degli attuali manuali e ricettari da Barman. Inizialmente era preparato con distillati differenti (Rye Whiskey, Brandy, Rum, etc.), ma il vero successo fu l’utilizzo del Bourbon Whiskey.

Oltre al Bourbon Whiskey, la menta è l’elemento fondamentale per la realizzazione del Mint Julep,  utilizzata già dai marinai per rendere più gradevole l’alcol destinato alla ciurma e probabilmente importata dagli inglesi nel nuovo mondo. 

Ricetta del Mint Julep I.B.A.

  • 60 ml di Bourbon Whiskey
  • 4 rametti di menta fresca
  • 1 tea spoon di zucchero bianco
  • 2 tea spoons d’acqua

procedimento:

In un bicchiere (possibilmente di acciaio da Julep) mescolare delicatamente la menta, l’acqua e lo zucchero fino allo scioglimento di quest’ultimo. Colmare il bicchiere di ghiaccio crushed, aggiungere il Bourbon e mescolare bene fin quando il bicchiere non si “ghiaccia” sulla parte esterna. Colmare con altro ghiaccio se occorre e decorare con un rametto di menta. Servire con Julep strainer. 

NOTA: in contesti di grande affluenza viene utilizzato lo sciroppo di zucchero per velocizzare l’esecuzione.

Nel corso del tempo questo cocktail ha generato differenti stili di preparazione: utilizzo di muddler, momento in cui si aggiunge la menta, utilizzo di sciroppo semplice oppure zucchero in polvere, alcuni versano il whiskey sul ghiaccio in più riprese. 

Ricetta del Mint Julep di Jerry Thomas

La variante resa celebre da Jerry Thomas (1862, How To Mix Drinks o A Bon Vivant’s Companion), è di un il Mint Julep con Brandy.
  • Prendi 1cucchiaio di zucchero in polvere e 2,5 cucchiai di acqua, mescola bene con un cucchiaio.
  • Prendi 3 rametti di menta fresca, pressali nello zucchero e nell’acqua finché l’aroma della menta viene estratto. Aggiungi Riempi di Brandy un bicchiere e mezzo da vino
  • e riempi il bicchiere con ghiaccio tritato
  • estrai i rametti di menta e inseriscili nel ghiaccio spingendo i gambi verso il basso. In tal modo le foglie saranno sopra,  formando un bouquet. Disponi frutti di bosco e piccoli pezzi di arancia tagliata a fettine sulla sommità, spruzza del Rum giamaicano e servi con una cannuccia.

Le cups da Julep

Secondo alcune ricerche, il tradizionale cup (o mug) per il Mint Julep ha avuto origine nelle gare ippiche che si svolgevano nel Kentucky. Diversi documenti parlano di un trofeo costituito da un Julep cup in argento con cui veniva premiato il vincitore del concorso ippico del Kentucky Derby.

Si iniziarono a preparare i drinks in queste cups, fondando una tradizione e uno stile che arriva fino ai nostri giorni.

Se sei interessato ad imparare la storia e la preparazione di questo e molti altri cocktail, contattaci per frequentare uno dei nostri Corsi Professionali da Barman

Curiosità:

Anche il Mint Julep, è uno dei cocktail bevuti da James Bond, nel film Agente 007: missione Goldfingers  (1964).

La sede di Accademia Barman si trova a Roma in Via Rocca Priora n. 47 (Fermata della Metro A Colli Albani). Tutti i Corsi si svolgono nella nostra Accademia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *